• Keep Control, il nuovo software di IambOO per la misurazione dell’efficienza delle commesse

    IambOO non è solamente sicurezza informatica e mobile solution. Ne è un’ulteriore prova il nuovo software che verrà lanciato a breve sul mercato, KC ovvero Keep Control, in cui il tema principale è quello della misurazione dell’efficienza produttiva delle commesse che un’azienda ha deciso di prendere in carico.

     

    Come funziona KC

    Keep Control è un’applicazione web, un prodotto in cloud in modalità SAAS (software as a service sviluppato in Java e AngularJs) in grado di implementare un controllo di gestione che permetta a un’azienda di servizi di controllare l’impiego delle proprie risorse su un determinato progetto in modo semplice, immediato e trasversale. Keep Control infatti è in grado di:

    - assegnare il budget sia ai progetti sia alle singole attività interne al progetto;

    - avere un’interfaccia intuitiva per le risorse impiegate che via via registrano il progress dei lavori tramite un Time Sheet estremamente dettagliato per tipologia di attività o inattività (assenze, malattie e problematiche di varia natura);

    - misurare l’avanzamento del tempo impiegato dalle proprie risorse in relazione al budget assegnato;

    - ottenere report dettagliati da inviare al cliente con lo stato di avanzamento dei lavori e relative fatturazioni;

    - avere grafici comparativi tra i vari progetti in essere mettendo in relazione budget, tempi, problematiche, produttività delle singole risorse, distribuzione del carico di lavoro e margini di guadagno.

     

    In pratica Keep Control è in grado di gestire progetti offrendo una visione complessiva della redditività della produzione e mettere pertanto le aziende in condizione di misurare e ottimizzare la propria efficienza produttiva.

     

    Perché utilizzare KC

    Se fino a qualche anno fa la congiuntura economica tutt’altro che favorevole non lasciava molto spazio alla scelta tra le commesse da prendere, oggi, soprattutto per le aziende di servizi, la situazione sta lentamente cambiando a favore di una maggiore circolazione di risorse e opportunità.

    Anche in questo contesto in divenire, la crescente globalizzazione e una ridotta disponibilità alla spesa da parte dei clienti impongono alle società di ridurre i costi produttivi per conservare o migliorare la propria competitività e aumentare i margini di guadagno.

     

    In più una recente indagine, The WorkForce View in Europe 2018, condotta da ADP su oltre 10mila lavoratori dipendenti europei, di cui 1.300 italiani, ci dice che le situazioni “critiche” legate alla produttività non sono isolate. Anzi. Lo studio rivela infatti come poco meno di un terzo dei lavoratori in Italia (il 32% per la precisione) faccia regolarmente fatica ad essere produttivo nel proprio lavoro, come il 10% dei lavoratori sia raramente (o mai) al massimo della propria efficienza e come solo un quarto del totale (il 23%) dichiari invece di esserlo sempre (è possibile scaricare la ricerca).

     

    In questo contesto quindi, la chiave essenziale per il raggiungimento di tale obiettivo è la massimizzazione dell’efficienza produttiva delle proprie risorse. Rendere la propria azienda più efficiente significa aumentare la produttività a parità di risorse impiegate. Esistono due vie percorribili: mantenere costante la produttività impiegando meno risorse o rendere più produttive le risorse esistenti.

     

    Molte aziende sono convinte che il modo migliore per migliorare la propria efficienza produttiva sia rinnovare e/o potenziare tecnologicamente alcuni o tutti i comparti. L’esperienza di IambOO ha però portato in un’altra direzione, quella del controllo e della misurazione dello status quo. Senza questo primo step è difficile per le aziende di qualsiasi dimensione, operare delle scelte con la certezza che queste portino a un miglioramento della propria efficienza produttiva.

     

    efficienza_produttiva_iamboo_keep_control

     

    Oggi, quindi, una realtà aziendale che voglia mantenersi competitiva sul mercato ha bisogno di dotarsi di un efficace sistema di controllo e miglioramento dell’efficienza produttiva.

     

    Keep Control permetterà alla vostra azienda di misurare l’efficienza produttiva in modo oggettivo, inserendo dei parametri uguali per tutti i progetti e le singole attività, di diffondere indicatori di efficienza che inducano spontaneamente un aumento della produttività e di individuare ed eliminare le fonti di inefficienza.

     

    Keep Control sarà presto disponibile come software as a service, tramite quindi abbonamenti mensili che non impongano anche alle realtà più piccole un investimento iniziale significativo, o come software on-permises, ovvero nell'installazione del software direttamente su una macchina del cliente con relativa possibilità di una ulteriore customizzazione.